Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Aggiornamenti in tempo reale della guerra Russia-Ucraina: oggi potrebbe essere il “giorno più difficile”, ha affermato il cancelliere ucraino, avvertendo di un possibile attacco di carri armati russi a Kiev

La Russia schiera paracadutisti a guardia del sito di Chernobyl

La Russia schiererà paracadutisti per aiutare a proteggere la centrale nucleare chiusa di Chernobyl vicino alla capitale ucraina, Kiev, ha detto venerdì un portavoce del ministero della Difesa russo.

Il portavoce ha detto in una conferenza stampa che i livelli di radiazioni nell’impianto sono normali. Ha affermato che le forze russe, che giovedì hanno lanciato un’operazione militare su larga scala in Ucraina, hanno distrutto 118 siti di infrastrutture militari ucraine.

Segnalato da Reuters

Alcune teorie sul perché la Russia abbia rilevato la centrale nucleare abbandonata di Chernobyl

Mosca non ha rilasciato alcun commento ufficiale sulle sue intenzioni con il sito dell’ex centrale elettrica.

Tuttavia, una fonte della sicurezza russa ha detto a Reuters che la Russia vuole prendere il controllo del reattore nucleare di Chernobyl per dare un segnale alla NATO di non intervenire militarmente.

L’ambasciatore dell’Ucraina nel Regno Unito, Vadim Prystaiko, ha affermato che Chernobyl è stata attaccata perché vista come una debolezza nelle difese dell’Ucraina.

“Questa zona non è protetta dalle radiazioni e non ci vive nessuno”, ha detto. Ora si sono imbattuti in questa parte non protetta del nostro confine attraverso le terre russe.

Julie Bishop, che era il ministro degli esteri australiano quando l’MH17 è stato abbattuto in Ucraina, ha affermato che la cattura di Chernobyl stava inviando un messaggio al resto del mondo.

“Il sequestro di Chernobyl non ha senso a meno che Putin non provi ad avvertire il mondo che la Russia è una potenza nucleare”.

Leggi ulteriori analisi sulle mosse della Russia attraverso Chernobyl qui.

READ  Il Regno Unito si rammarica del `` razzismo dilagante '', dopo che un rapporto ha concluso che 350.000 soldati della prima guerra mondiale non erano stati commemorati