Dicembre 1, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Aggiornamenti in diretta Russia e Ucraina: Putin difende la sua guerra

Per la seconda volta in meno di un decennio, Elvira Nabiulina sta guidando l’economia russa attraverso acque pericolose.

Nel 2014, di fronte al crollo del rublo e all’aumento dell’inflazione quasi un anno dopo aver rilevato la Banca centrale russa, la signora Nabiullina ha costretto l’establishment nell’era moderna della politica economica aumentando drasticamente i tassi di interesse. Questa mossa politicamente rischiosa ha rallentato l’economia, ha domato i prezzi elevati e le è valsa una reputazione internazionale come un decisore deciso.

Nel mondo dei banchieri centrali, tra i tecnocrati incaricati di monitorare i prezzi e stabilizzare i sistemi finanziari, la signora Nabiullina è diventata una stella nascente per il suo utilizzo delle politiche tradizionali per gestire un’economia in fuga spesso legata al prezzo del petrolio. Nel 2015 è stata nominata Governatore dell’anno della Banca Centrale dalla rivista Euromoney. Tre anni dopo, Christine Lagarde, allora capo del Fondo monetario internazionale, dedicò che la signora Nabiullina poteva far “cantare le banche centrali”.

Ora è responsabilità della Sig.ra Nabiullina guidare l’economia russa attraverso una profonda recessione e mantenere sano il suo sistema finanziario, isolato dalla maggior parte del mondo. La sfida arriva dopo anni trascorsi a rafforzare le difese finanziarie della Russia contro il tipo di forti sanzioni che sono state imposte in risposta all’aggressione geopolitica del presidente Vladimir Putin.

Ha guidato la straordinaria ripresa della valuta russa, che ha perso un quarto del suo valore pochi giorni dopo l’invasione dell’Ucraina il 24 febbraio. La banca centrale ha adottato misure drastiche per impedire che ingenti somme di denaro lascino il Paese, arginare il panico nei mercati e arginare la potenziale corsa al sistema bancario.

Alla fine di aprile, il parlamento russo ha ratificato la sig.ra Nabiullina, 58 anni, per altri cinque anni come presidente dopo che Putin l’ha nominata per un terzo mandato.

È un faro importante per la stabilità del sistema finanziario russoha affermato Elena Rybakova, vice capo economista presso l’Institute of International Finance, un gruppo industriale di Washington. “Reimposta ha un valore simbolico.”

credito…Sputnik, tramite Reuters

Descrizione del trattamento difficile

Nella sua ultima crisi, ha trasformato un disastro in un’opportunità. Nel 2014, la Russia è stata colpita da due shock economici: un crollo dei prezzi del petrolio – causato da un balzo della produzione statunitense e dal rifiuto dell’Arabia Saudita di tagliare la produzione, che ha indebolito le entrate petrolifere russe – e sanzioni economiche imposte dopo l’annessione della Crimea alla Russia.

READ  Un'auto parcheggiata per 47 anni nello stesso posto in una strada italiana trasformata in monumento

Il rublo è caduto. La Sig.ra Nabiullina ha abbandonato le politiche tradizionali – come spendere enormi quantità di riserve in valuta estera per sostenere il tasso di cambio – e ha spostato l’attenzione della Banca sulla gestione dell’inflazione. Ha alzato i tassi di interesse al 17% ed è rimasto relativamente alto per anni.

È stato un doloroso riadattamento e l’economia si è ridotta per un anno e mezzo. Ma a metà del 2017 era riuscita a gestire qualcosa che sembrava fuori portata solo pochi anni prima: il tasso di inflazione era sceso al di sotto del 4 per cento, il minimo post-sovietico del paese.

“Era un modello di banca centrale moderna,Ha affermato Richard Portes, Professore di Economia presso la London Business School, che ha partecipato alle fasi del seminario con la Sig.ra Nabiulina alle conferenze.

“Stava facendo quello che doveva fare”, ha detto, anche quando era politicamente difficile. “Se vuoi mostrare l’alternativa, devi guardare solo alla Turchia”, ha aggiunto Ports, “dove anni di ingerenza politica presso la banca centrale hanno permesso all’inflazione di sfuggire al controllo, raggiungendo 70 per cento questo mese.

Sotto la supervisione della Sig.ra Nabiullina, la banca centrale ha proseguito i suoi sforzi di modernizzazione. Ha migliorato le sue comunicazioni programmando decisioni politiche chiave, fornendo indicazioni sulle politiche, incontrando analisti e fornendo interviste ai giornalisti. La Banca centrale russa è diventata il principale cervello economico del paese, attirando illustri economisti del settore privato.

Alla sua conferenza annuale a San Pietroburgo, la banca centrale ha attirato economisti da tutto il mondo e la signora Nabiullina ha partecipato a riunioni internazionali, incluso il simposio annuale della Federal Reserve a Jackson Hole, nel Wyoming, e le riunioni regolari dei governatori delle banche centrali tenute dagli insediamenti della Banca mondiale a Basilea, Svizzera.

È stata descritta come elegante, concentrata, sempre ben curata, sostenitrice delle forze di mercato (nonostante la sua educazione economica in epoca sovietica) e un’ammiratrice della storia e dell’opera. È nata a Ufa, una città a più di 700 miglia a est di Mosca famosa per l’industria pesante, ha studiato alla Moscow State University, una delle più prestigiose del paese, ed è sposata con un collega economista.

credito…Kim Kyung-hoon/Reuters

pulizie bancarie

Oltre ai suoi risultati in materia di politica monetaria, la signora Nabiullina ha ricevuto elogi per la sua ricerca di una pulizia approfondita del settore bancario. Nei suoi primi cinque anni in banca, ha revocato circa 400 licenze bancarie – sostanzialmente chiudendo un terzo delle banche russe – nel tentativo di uccidere istituzioni deboli che stavano conducendo quelle che ha descritto come “transazioni sospette”.

READ  Dietro le guerre per la produzione di petrolio

È stata considerata una crociata coraggiosa: nel 2006, un funzionario della banca centrale che aveva iniziato una vigorosa campagna per chiudere le banche sospettate di riciclaggio di denaro è stato assassinato.

“Combattere la corruzione nel settore bancario è un lavoro per persone molto coraggiose”, ha affermato Sergei Guriev, un economista russo che ha lasciato il Paese nel 2013 e ora è professore a Sciences Po a Parigi. Ha definito il suo programma imperfetto, tuttavia, perché era in gran parte limitato alle banche private. Ciò ha creato un problema di azzardo morale che ha fatto sentire le banche statali a proprio agio nell’assumersi molti rischi proteggendo il governo, ha affermato.

Il signor Guriev, che ha affermato di conoscerla da 15 anni, ha aggiunto che l’integrità della signora Nabiulina non è mai stata messa in discussione. “Non è mai stata sospettata di essere coinvolta in alcuna corruzione”.

credito…New York Times

costruire un forte

La signora Nabiullina è stata un funzionario di alto rango nel regime di Putin per due decenni. È stata il suo capo consigliere economico per poco più di un anno prima di rilevare la banca centrale nel giugno 2013, avendo già ricoperto la carica di ministro dello sviluppo economico mentre Putin era primo ministro.

“Ha grande fiducia nel governo e nel presidente”, ha affermato Sophia Donets, economista di Renaissance Capital a Mosca che ha lavorato presso la banca centrale dal 2007 al 2019. Negli ultimi anni è stato abbastanza chiaro che alla Banca Centrale sono stati delegati tutti i tipi di questioni relative alla politica e aggiunte alla sfera finanziaria.

Questa fiducia è stata costruita mentre la signora Nabiullina sosteneva l’economia russa contro le sanzioni occidentali, in particolare quelle statunitensi a lungo termine. Nel 2014, gli Stati Uniti hanno tagliato diverse importanti società russe dai propri mercati finanziari. Ma queste società hanno avuto debiti significativi in ​​valuta estera, sollevando preoccupazioni su come saranno pagati i loro debiti.

La sig.ra Nabiullina ha deciso di spremere quanti più dollari USA possibile dall’economia, in modo che le imprese e le banche sarebbero meno vulnerabili se Washington avesse imposto maggiori restrizioni all’uso dei dollari da parte del paese.

Ha anche spostato le riserve della banca, che sono cresciute a oltre $ 600 miliardi, verso oro, euro e renminbi cinese. Durante il suo mandato, la quota di dollari nelle riserve è scesa a circa l’11%, da oltre il 40%, ha detto al parlamento la signora Nabiullina il mese scorso. Ha detto ai legislatori che anche dopo che le sanzioni hanno congelato le riserve estere della banca, il paese aveva riserve “sufficienti” di oro e renminbi.

READ  Biordi Imports onorata da San Francisco celebra il 75 ° anniversario | Il 1 ° maggio sarà dichiarato Art Import Day a Purdy | notizia

Altre protezioni contro le sanzioni hanno incluso un’alternativa a SWIFT, il sistema di messaggistica bancaria globale, che è stato sviluppato negli ultimi anni. E la banca ha cambiato l’infrastruttura dei pagamenti per elaborare le transazioni con carta di credito nel paese, quindi anche l’uscita di Visa e Mastercard avrà scarso impatto.

nel mese di marzo , Notizie Bloomberg E Il giornale di Wall StreetCitando fonti sconosciute, è stato riferito che la signora Nabiullina ha cercato di dimettersi dopo l’invasione dell’Ucraina, che è stata respinta dal signor Putin. La banca centrale ha respinto tali rapporti.

il mese scorso, a governo canadese L’ha messa sotto sanzioni per essere una “stretta compagna del regime russo”.

Il signor Guriev, che non ha avuto contatti di recente con la signora Nabiullina, ha detto che credeva che probabilmente sarebbe rimasta nella sua posizione perché avrebbe potuto convincersi che se si fosse dimessa, l’inflazione sarebbe fuori controllo e i cittadini russi sarebbero stati colpiti più duramente. fortemente.

“Tuttavia, penso che supporti davvero l’economia di guerra di Putin”, ha aggiunto. “In realtà sta facendo qualcosa in cui non è coinvolta.”

credito…New York Times

economia di guerra

Dopo aver trascorso quasi un decennio a costruirsi una reputazione per frenare l’inflazione e portare la tradizionale politica monetaria in Russia, le sanzioni finanziarie occidentali post-invasione della signora Nabiullina l’hanno costretta rapidamente ad abbandonare le sue politiche preferite. Il tasso di interesse è più che raddoppiato, al 20 per cento; I controlli sui capitali sono stati utilizzati per limitare gravemente il flusso di denaro fuori dal paese; chiusura delle negoziazioni di azioni alla Borsa di Mosca; I regolamenti sulle banche sono stati allentati in modo che non smettano di prestare.

Queste misure hanno fermato il panico iniziale e hanno aiutato il rublo a riprendersi, ma i controlli sui capitali sono stati solo parzialmente revocati.

Ora la Russia sta entrando in una grave recessione con un’economia chiusa. Il 29 aprile, la banca ha tagliato il tasso di interesse al 14 per cento, nel segno che stava passando dal reprimere un uragano finanziario al tentativo di ridurre l’impatto persistente delle sanzioni su famiglie e imprese mentre l’inflazione accelera e le imprese sono costrette a reinventare la propria offerta Catene. Senza merci importate.

L’inflazione è aumentata notevolmente e quest’anno potrebbe raggiungere un tasso annuo del 23%, secondo le previsioni della banca centrale. Ha detto che l’economia complessiva potrebbe contrarsi fino al 10%.

“Siamo in una regione di enorme incertezza”, ha detto la signora Nabiullina.

Liz Assessore Contribuire alla redazione dei rapporti.

credito…New York Times