Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Activision Blizzard consentirà agli studi di definire la propria politica sui vaccini COVID

Activision Blizzard consentirà agli studi di definire la propria politica sui vaccini COVID

Blizzard di Activision Gli studi avranno il potere di stabilire le proprie politiche di ritorno all’ufficio nonostante la decisione dei leader dell’azienda di abbandonare il mandato del vaccino. Questo è ciò che ha detto il CEO di Activision Blizzard Brian Polatau in un’e-mail di follow-up dopo che la società ha subito un colpo dopo che il suo primo telefono è trapelato. In quel primo messaggio, Bulatao ha annunciato che la società avrebbe revocato il mandato del vaccino prima che i dipendenti statunitensi tornassero al lavoro nei prossimi mesi. Non tutti sono contenti del cambiamento, come ci si aspetterebbe, e un gruppo di lavoratori ha fissato una data di sciopero per il 4 aprile.

Il Al Ahli Bank of Kuwait Workers Allianceun gruppo formato dopo che la California Fair Employment Agency ha sollevato a causa per molestie sessuali Contro il colosso dei giochi, organizza un ritiro per chiedere “l’immediata inversione della revoca della domanda di vaccino”. L’azienda vuole anche offrire il lavoro a distanza come soluzione permanente e dare a ciascun dipendente la libertà di decidere se lavorare da remoto o in ufficio. Lo ha affermato un rappresentante dell’alleanza dei lavoratori della Al Ahli Bank of Kuwait a coste Tutti i precedenti incontri con l’azienda si sono conclusi con la decisione di continuare a delegare il vaccino ai lavoratori che rientrano nelle loro posizioni. “Quest’ultima modifica non è stata gestita da alcun dipendente prima del suo annuncio”, hanno affermato.

Bulatao ha inviato la sua seconda e-mail dopo l’annuncio del ritiro, dicendo ai dipendenti che i singoli studi dell’azienda possono “identificare i processi e le politiche che funzionano meglio per i loro dipendenti e le posizioni in base alle condizioni e ai rischi locali”. Inoltre, il ritorno alla posizione rimane una decisione volontaria in questo momento. secondo Bloomberg Il giornalista Jason Schreyer, presidente di Blizzard Entertainment Mike Ybarra, ha detto ai dipendenti in un’e-mail che lo sviluppatore continuerà con i requisiti del vaccino “almeno per i prossimi mesi”. Ybarra ha anche rivelato che almeno l’80% dei dipendenti Blizzard ha già caricato una prova di vaccinazione.

READ  I nuovi display OLED di LG per il 2022 promettono il 30% in più di luminosità

In una dichiarazione a cui Activision Blizzard ha inviato a costeNon ha detto se la reazione dei suoi lavoratori all’abbandono del mandato del vaccino abbia influenzato l’e-mail di follow-up di Polato. Ma ha detto, tuttavia, che non si sarebbe vendicata contro i lavoratori che hanno preso parte allo sciopero:

“La salute e la sicurezza dei nostri dipendenti sono fondamentali in tutto ciò che facciamo, inclusa la nostra politica di ritorno in ufficio. E mentre il mandato del vaccino Activision Blizzard negli Stati Uniti è stato revocato, per la maggior parte dei nostri dipendenti, continuiamo a operare su base volontaria opportunità di tornare in ufficio.Inoltre, siamo incoraggiati ai dipendenti che non si sentono a proprio agio nel tornare al lavoro d’ufficio con il loro manager e il nostro team delle risorse umane per esplorare le opzioni per l’organizzazione del lavoro che meglio si adattano alla loro situazione individuale.Continueremo a monitorare le condizioni e fare adeguamenti politici secondo necessità.

Ci rendiamo conto che alcuni dipendenti possono scioperare per esprimere le proprie opinioni. La Società sostiene il diritto dei nostri dipendenti di esprimere le proprie opinioni in modo sicuro e non minaccioso e non si vendicherà contro qualsiasi decisione di partecipare a tale ritiro. L’azienda spera inoltre che coloro che rinunciano agiscano in modo legale, sicuro e non violento”.