Agosto 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

8 momenti indimenticabili sulla Stazione Spaziale Internazionale

  • Per due decenni, la Stazione Spaziale Internazionale è stata la casa dell’umanità nello spazio.
  • Il laboratorio orbitale è stato lanciato nel 1998 e ha superato la sua aspettativa di vita di 15 anni.
  • La scienza della ISS ha portato a ricerche all’avanguardia e alla collaborazione scientifica internazionale.

Per più di due decenni, la Stazione Spaziale Internazionale è stata l’unico avamposto con equipaggio dell’umanità nello spazio.

Il laboratorio orbitante è stato lanciato nel 1998 e ha ricevuto i suoi primi visitatori meno di due anni dopo, superando di gran lunga la sua aspettativa di vita di 15 anni. La NASA mira a mantenere in funzione la stazione spaziale fino al 2030 e oltre, fino a quando non si aprirà al volo spaziale commerciale.

La Stazione Spaziale Internazionale ha fatto grandi passi avanti nella scienza e nella cooperazione in tutta l’umanità, ma l’Agenzia Spaziale Russa ha annunciato martedì che si ritirerà dalla vecchia stazione dopo il 2024, quando l’attuale accordo internazionale scadrà.

Il coinvolgimento della Russia potrebbe finire, ma l’eredità della Stazione Spaziale Internazionale nell’orbita terrestre bassa, dove le agenzie spaziali possono studiare come gli esseri umani vivono lontano dalla Terra, continua.

Ecco otto momenti memorabili di 24 anni nello spazio a bordo della Stazione Spaziale Internazionale:

Storico “studio sui gemelli”, che ha dimostrato che vivere nello spazio può alterare il DNA umano

Immagine dei gemelli astronauti identici Mark e Scott Kelly.

Gli astronauti gemelli, Mark e Scott Kelly, hanno partecipato allo “Studio sui gemelli”.

Nasa


Molte ricerche sono in preparazione sulla Stazione Spaziale Internazionale per comprendere l’impatto dell’esplorazione spaziale sugli esseri umani, prima di mettere gli stivali sulla Luna e su Marte. L’innovativo “studio sui gemelli” della NASA ha confrontato la salute e la biologia dell’astronauta Mark Kelly con il suo gemello identico, Scott Kelly.

Lo studio, pubblicato nel 2019, ha scoperto che il DNA di Kelly era stato alterato nello spazio. Al ritorno di Scott sulla Terra dopo 340 giorni a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, i ricercatori hanno scoperto che i suoi telomeri – i cappucci protettivi all’estremità dei filamenti di DNA – erano inaspettatamente più lunghi dei telomeri di Mark.

Gli scienziati stanno anche conducendo esperimenti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale Combattere la perdita di massa ossea e muscolare. secondo NasaPer ogni mese trascorso nello spazio, gli astronauti perdono tra l’1 e il 2% della loro densità ossea.

La prima nota “fiamma fredda” è insolita

Un esperimento tramite la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ha mostrato l'emergere di

Un esperimento a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ha mostrato l’aspetto di una “fiamma fredda” costantemente accesa.

Nasa


In occasione Esperienza non correlata, condotto nel 2012, gli scienziati a bordo della Stazione Spaziale Internazionale hanno potuto osservare grandi gocce di combustibile eptano, che si spengono due volte. Mentre l’ustione iniziale era alla tradizionale temperatura elevata, la seconda si è estinta, gli scienziati hanno osservato per la prima volta fiamme a bassa temperatura e prive di fuliggine nel carburante che bruciava costantemente.

La cosiddetta “fiamma fredda” lampeggia a circa 600 gradi Celsius (circa 1.120 gradi Fahrenheit), secondo Nasa. Questa è circa la metà della temperatura di una fiamma di una candela, che brucia a circa 1.400 gradi Celsius (2.500 gradi Fahrenheit).

Le fiamme bruciano più a lungo in un ambiente a bassa gravità, come a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, che ha permesso agli scienziati di vedere per la prima volta le fiamme durante la combustione del carburante eptano, secondo la NASA.

Questa scoperta potrebbe aiutare gli scienziati a utilizzare il carburante in modo più efficiente in futuro e migliorare la sicurezza antincendio sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Gli astronauti inviano i primi tweet dalla Stazione Spaziale Internazionale

Nel 2010, l’astronauta Timothy “TJ” Creamer ha inviato il primo tweet diretto dalla Stazione Spaziale Internazionale, dopo aver aggiornato la stazione spaziale a una migliore connessione Internet, consentendo agli astronauti di accedere ai social media.

Tuttavia, questo non è stato il primo tweet inviato da un astronauta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

L’accesso a Internet sulla stazione spaziale è stato limitato fino al 2010, Così l’astronauta Mike Massimino ha inviato un tweet inviato dalla NASA a suo nome nel 2009. Massimino ha inviato messaggi al Mission Control Center della NASA sulla Terra e la NASA ha twittato:

“Dall’orbita: il lancio è stato fantastico! Sentendosi alla grande, lavorando sodo e godendosi il fantastico scenario, l’avventura di una vita è iniziata”, ha twittato Massimo con l’aiuto della NASA.

La Stazione Spaziale Internazionale è diventata una delle prime destinazioni del turismo spaziale

Il miliardario giapponese Yusaku Maezawa nuota all'interno della Stazione Spaziale Internazionale.

Yusaku Maezawa, un miliardario giapponese, fluttua all’interno della Stazione Spaziale Internazionale in questa foto, caricata il 9 dicembre 2021 e ottenuta dai social media.

Yusaku Maezawa / Instagram / Reuters


Il primo turista spaziale è stato Dennis Tito, il milionario americano che è salito a bordo della Stazione Spaziale Internazionale il 30 aprile 2001 ed è rimasto a bordo per otto giorni.

In totale, 14 persone si sono recate alla stazione spaziale come partecipanti al volo spaziale commerciale, il termine ufficiale per i turisti spaziali, tra cui il fondatore del Cirque du Soleil Guy LaliberteIl regista russo Klim Shipenko, l’attrice Yulia Peresild, il miliardario Yusaku Maezawa e l’assistente di produzione Yuzu Hirano.

Negli ultimi anni la NASA ha anche aperto opportunità commerciali spaziali per la Stazione Spaziale Internazionale. Nell’aprile 2022, Axiom Space, una compagnia aerea commerciale, ha lanciato la prima missione privata sulla Stazione Spaziale Internazionale. “Stiamo inaugurando una nuova era nel volo spaziale umano”, Michael Lopez Alegria, ex astronauta della NASA che è anche direttore esecutivo e leader della missione presso Axiom, Lo ha detto su Twitter ad aprile. “Stiamo compiendo il primo passo in un’iniziativa di piattaforma di nuova generazione che porterà lavoro, vita e ricerca nello spazio a un pubblico più ampio e globale”.

Gli astronauti coltivano piante sulla Stazione Spaziale Internazionale e preparano tacos spaziali

Gli astronauti hanno coltivato cibo fresco a bordo della stazione spaziale, per aiutare la NASA a studiare la crescita delle piante in condizioni di bassa gravità, dare loro un nuovo sapore e ottenere informazioni su come fornire ai futuri astronauti una fonte di cibo sostenibile e di lunga durata. L’agenzia afferma che gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale hanno raccolto con successo Tre tipi di lattugaE il ravanelloE il piselli. Nel 2021, gli scienziati a bordo della Stazione Spaziale Internazionale hanno coltivato peperoncini coltivati ​​nello spazio e li hanno usati, insieme a carne di manzo e verdure, per preparare i primi tacos spaziali.

Gli astronauti non coltivano solo piante commestibili. Nel 2016, l’astronauta Scott Kelly ha condiviso le sue foto fiore di zinnia cresciuto nello spaziorendendolo il primo fiore a sbocciare nello spazio.

Una troupe cinematografica russa ha filmato il primo film fantasy girato interamente nello spazio

Una troupe televisiva russa si è recata alla Stazione Spaziale Internazionale nell’ottobre 2021 per girare un lungometraggio a bordo della stazione spaziale. Il film segue un medico russo inviato alla stazione per curare un astronauta in condizioni critiche.

“Mi sento un po’ triste oggi”, ha detto l’attrice Yulia Peresild alla televisione di stato russa dopo essere atterrata dopo 12 giorni di riprese. Notizie CBS. “12 giorni sembravano essere troppo lunghi, ma non volevo andarmene quando tutto sarebbe finito”.

yulia peresild regola una cuffia in una tuta spaziale

L’attrice Yulia Peresild partecipa a un esame della sua tuta spaziale prima del suo volo verso la Stazione Spaziale Internazionale, al Cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, il 19 settembre 2021.


Andrey Shelepin/GCTC/Roscosmos/Dispensa tramite Reuters



C’è ancora dibattito sul fatto che questa sia stata la prima produzione di fantasia ad essere girata nello spazio. Un film di otto minuti girato dal turista spaziale Richard Garriott, intitolato “altezza della paura,a bordo della Stazione Spaziale Internazionale nel 2008 e nel ruolo di astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Un continuo esempio di cooperazione internazionale in un mondo diviso

Una veduta dell'aurora boreale ripresa dalla Stazione Spaziale Internazionale mentre attraversa l'Oceano Indiano meridionale il 17 settembre 2011.

Una veduta dell’aurora boreale ripresa dalla Stazione Spaziale Internazionale mentre transita nell’Oceano Indiano meridionale, il 17 settembre 2011.

Nasa


La Stazione Spaziale Internazionale è stata un brillante esempio di cooperazione internazionale sin dal suo lancio nel 1998. La stazione ospita agenzie spaziali provenienti da Stati Uniti, Europa, Canada e Giappone, con un equipaggio a rotazione di astronauti.

A partire da maggio 2022, centinaia di individui provenienti da 20 paesi hanno visitato la Stazione Spaziale Internazionale, secondo Nasa.

Nel luglio 2022, in mezzo all’accresciuta tensione tra Russia e Stati Uniti per la guerra in Ucraina, l’Agenzia Spaziale Russa ha annunciato i suoi piani per ritirarsi dalla Stazione Spaziale Internazionale dopo il 2024, ponendo fine a una partnership decennale con la NASA nella posizione orbitale. In una dichiarazione rilasciata il 26 luglio, l’amministratore della NASA Bill Nelson ha affermato che l’agenzia non era stata informata dall’Agenzia spaziale russa (Roscosmos) di alcun piano per porre fine alla cooperazione con la Stazione spaziale internazionale.

“La NASA è impegnata nel funzionamento sicuro della Stazione Spaziale Internazionale fino al 2030 e si sta coordinando con i nostri partner”, ha affermato Nelson nella dichiarazione. New York Times. La NASA non è stata informata di nessuna delle decisioni dei partner.

Viste mozzafiato della Terra dallo spazio, tra cui l’aurora boreale e le eruzioni vulcaniche

Luci della città in Italia, inclusa l'isola francese di Cors, e le isole italiane della Sardegna e della Sicilia, catturate dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Luci delle città italiane, tra cui l’isola francese della Corsica, la Sardegna e la Sicilia italiana, dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Nasa


Gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, come la stazione stessa, viaggiano a 17.500 miglia orarie, 250 miglia sopra il pianeta, e orbitano attorno ad esso ogni 90 minuti. Attraverso questo punto di osservazione, condividono regolarmente bellissime foto guardando la Terra, scattando foto di fenomeni come l’aurora boreale e tempeste estreme, eruzioni vulcaniche, e inquinamento luminoso. In un libro del 1987, l’autore Frank White ha coniato il termine “effetto panoramica”, riferendosi al rapporto degli astronauti che hanno vissuto l’esperienza dopo aver visto la Terra dallo spazio.

READ  Gli Stati Uniti hanno boicottato il Forum economico russo di San Pietroburgo. Invita i partner a unirsi alla mossa