Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

53 milioni di euro sono stati impegnati per sostenere i giovani registi e promuovere il cinema in Italia

53 milioni di euro sono stati impegnati per sostenere i giovani registi e promuovere il cinema in Italia

– Il Ministro della Cultura Dario Franceschini ha annunciato bandi per produzioni cinematografiche e audiovisive e proposte di promozione per il 2022.

Il Ministro della Cultura Dario Franceschini

“53 milioni di euro per sostenere una delle principali industrie creative del Paese, con aiuti significativi destinati a giovani registi e film truffa”. Con queste parole, ha detto il ministro della Cultura italiano Dario Franceschini Annunciata la pubblicazione degli inviti per la produzione e promozione di opere cinematografiche e audiovisive per il 2022 sul sito di Ministero della Cultura per il Cinema e l’Amministrazione del Cinema Audiovisivo. Sono stati stanziati 42,3 milioni di euro per sostenere progetti di sceneggiatura, progetti in fase di sviluppo e pre-produzione, produzioni cinematografiche e audiovisive, mentre attività e iniziative di promozione cinematografica e audiovisiva saranno sostenute per un importo di 10,7 milioni. Euro.

(L’articolo continua di seguito – informazioni commerciali)

In termini di primo contatto, le risorse disponibili per le attività produttive sono passate da circa 28 milioni a 38,1 milioni di euro. Di questo importo, circa 12,9 milioni andranno a lungometraggi di giovani registi, opere prime e seconde, compresi quelli che potrebbero essere descritti come film di ricerca o film di diploma. 3,3 milioni andranno a documentari e cortometraggi; 4.8 andrà al trasloco; 17,1 milioni di euro sono stati stanziati per lungometraggi con specifiche qualità artistiche – i cosiddetti film “truffa” con modeste risorse finanziarie.

1,2 milioni di euro saranno destinati alla sceneggiatura di film, televisione e web, mentre 3 milioni di euro sosterranno lo sviluppo e la pre-produzione di opere cinematografiche, televisive e web.

Tale assistenza selettiva non può superare il 50% dei costi totali ammissibili per le opere audiovisive o il 100% nel caso di opere difficili.

READ  Kevin Hart si tiene per mano con sua moglie Eniko durante una pausa dalle riprese di Lift

Come per il secondo bando, sono aumentate anche le risorse destinate ad attività e iniziative legate alla promozione di film e audiovisivi, di 2,2 milioni di euro, per un totale di ora 10,7 milioni di euro. Assegna risorse specifiche a diverse aree di interesse. La prima riguarda lo sviluppo della cultura cinematografica e audiovisiva in Italia, la promozione dell’internazionalizzazione del settore, la promozione dell’immagine dell’Italia attraverso film e opere audiovisive, e attraverso altre attività, nonché a fini turistici (2.7 milioni di euro); La seconda ruota attorno all’organizzazione di festival, raduni e cerimonie di premiazione con risultati nazionali e internazionali (6,5 milioni di euro). Mentre il terzo posto ruota attorno alle attività di acquisizione, conservazione, catalogazione, restauro, studio, ricerca, fruizione e valorizzazione del patrimonio cinematografico e audiovisivo svolte dalle cineteche (1,5 milioni).

Possono presentare domanda di finanziamento enti culturali, istituzioni, comitati e associazioni, pubblici e privati, nonché soggetti coinvolti nella promozione del cinema e dei media audiovisivi in ​​Italia e all’estero, università ed enti di ricerca, istituzioni di alta formazione artistica. I progetti ammissibili riceveranno sovvenzioni non superiori all’80% dei loro costi.

(tradotto dall’italiano)