Maggio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

150 ancora dispersi, 11 morti mentre continuano fino al sesto giorno le ricerche per crollo edificio a Miami

Tre generazioni di una famiglia argentina sono tra le 150 persone ancora disperse dopo il crollo di un condominio di 12 piani sul lungomare della Florida giovedì.

Le operazioni di ricerca e soccorso si sono estese al sesto giorno dopo che gli sforzi di lunedì hanno recuperato solo altri due corpi.

L’inspiegabile bilancio delle vittime del crollo di quasi la metà dell’edificio di 156 unità ha raggiunto 11, in quello che potrebbe finire per essere il più mortale cedimento strutturale involontario nella storia degli Stati Uniti.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e la First Lady Jill Biden si recheranno a Surfside giovedì (ora locale) per incontrare le famiglie delle vittime.

Biden ha offerto assistenza federale e ha espresso le sue preoccupazioni alla comunità mentre le persone “piangono per i loro cari scomparsi e aspettano con ansia mentre gli sforzi di ricerca e soccorso continuano”, ha detto in un tweet.

“Vogliono ringraziare gli eroici primi soccorritori, le squadre di ricerca e soccorso e tutti coloro che hanno lavorato instancabilmente 24 ore su 24 e hanno incontrato le famiglie che hanno dovuto sopportare questa terribile tragedia aspettando in agonia e crepacuore una parola che amo”, ha detto la Casa Bianca. L’addetto stampa Jen Psaki.

Tra le vittime una coppia di anziani venezuelani, un portoricano affetto da distrofia muscolare e sua madre, e un uomo di 55 anni che si è da poco sposato.

Una squadra di ricerca e soccorso cerca tra le rovine di un appartamento crollato a Miami.
Miami-Dade Fire Rescue afferma che più di 300 primi soccorritori lavorano in una rotazione continua di 12 ore.(

Afp: Matthias J. Ochner, The Miami Herald

)

I soccorritori usano brigate di secchi e macchinari pesanti mentre lavorano su un pericoloso mucchio di cemento frantumato, acciaio contorto e i resti di dozzine di famiglie.

Gli sforzi hanno incluso vigili del fuoco, cani da fiuto ed esperti di ricerca che utilizzano apparecchiature radar e sonar.

Caricamento in corso

Nessun sopravvissuto è stato estratto dalle macerie con vista sull’oceano dell’appartamento Champlain Towers South a Surfside, vicino a Miami, sin dalle prime ore dopo che l’edificio è crollato improvvisamente in un mucchio giovedì presto mentre i residenti dormivano.

“Abbiamo persone che aspettano, aspettano e aspettano. Fa male”, ha detto il sindaco della contea di Miami-Dade Daniela Levine Cava in un briefing con le notizie lunedì alla fine dell’ora locale.

Più di 100 parenti si riuniscono per una cupa meditazioneئ

Da domenica, i parenti possono visitare il sito e osservare i soccorsi dall’esterno di un edificio adiacente.

Tenetevi l’un l’altro per il supporto. Altri si abbracciarono e pregarono. Alcune persone hanno scattato delle foto.

Cinque membri della famiglia argentina Catarossi, tra cui una madre single, sua figlia di sette anni e i suoi genitori sono ancora dispersi.

Linda Marsh, il cui loft è stato distrutto; Tra i dispersi Eileen Sabino, assistente di volo ed ex assistente di volo, e Claudio Bonfoy, cugino di secondo grado dell’ex presidente cileno.

Una donna in bianco sta in mezzo a un cerchio di persone sulla spiaggia per una veglia notturna.
La veglia ha ricordato coloro che sono morti, dispersi e feriti dopo il crollo del condominio giovedì scorso. (

Reuters: Marco Bello

)

Quando lunedì è calato l’oscurità sul sito, più di 100 persone si sono radunate al buio, alcune con in mano delle candele, a breve distanza dal punto in cui una gru era accesa nel cielo notturno.

Una donna ha guidato il gruppo in una sessione di meditazione e qualcuno ha suonato un campanello. E dietro di loro, a caratteri cubitali, la parola “Speranza” era incisa nella sabbia.

Alcuni parenti dei dispersi hanno fornito campioni di DNA ai funzionari per l’utilizzo in un’identificazione positiva dei resti.

Caricamento in corso

Missione di salvataggio ad alto rischio

Il crollo innato dell’edificio ha lasciato strati su strati di detriti aggrovigliati, vanificando gli sforzi per raggiungere chiunque fosse sopravvissuto in una tasca di spazio.

“Ogni volta che c’è un’azione, c’è una reazione”, ha detto il capo dei vigili del fuoco di Miami-Dade Rayed Gadallah durante una conferenza stampa.

“Non è un problema che possiamo semplicemente legare un paio di corde a un masso di cemento e sollevarlo e nominarlo un giorno”.

Sottolineando i pericoli del lavoro, ha notato che le famiglie che sono salite a bordo degli autobus per visitare il sito domenica hanno visto un bagnino cadere a 25 piedi sotto il tumulo. Ha detto che i lavoratori e le vittime devono essere considerati allo stesso modo.

“Ci vorrà del tempo… Non accadrà dall’oggi al domani. È un edificio di 12 piani.”

Otto lavoratori indisturbati con gli elmetti esaminano le macerie e i detriti lasciati da un edificio crollato.
Le squadre di soccorso hanno trovato spazi abbastanza grandi per sopravvivere.(

Reuters: Marco Bello

)

I soccorritori non perdono mai la speranza

Questo è stato il più grande dispiegamento di tali risorse nella storia della Florida che non sia stato causato da un uragano, ha affermato Jimmy Patronis, direttore finanziario della Florida e maresciallo dei vigili del fuoco dello stato.

“Lavorano tutto il giorno”, ha detto il signor Patronis.

Lunedì, le autorità hanno insistito sul fatto che non stanno perdendo la speranza.

Andy Alvarez, vice comandante dell’incidente al Miami-Dade Fire Rescue, ha detto a “Good Morning America” ​​della ABC che i soccorritori sono stati in grado di trovare alcuni vuoti o spazi all’interno del relitto, principalmente nel seminterrato e nel parcheggio.

“Siamo stati in grado di scavare un tunnel attraverso l’edificio”, ha detto Alvarez.

“Questa è una ricerca frenetica per cercare quella speranza, quel miracolo, per vedere chi possiamo uscire vivi da questo edificio”.

Potrebbero volerci anni per indagare sulla causa del crollo

La causa del crollo alle Champlain South Towers a Surfside, vicino a Miami, è ancora oggetto di indagine.

L’edificio è crollato pochi giorni prima della scadenza per i proprietari di appartamenti per iniziare a effettuare pagamenti esorbitanti verso oltre $ 9 milioni (12 milioni di dollari) in riparazioni raccomandate quasi tre anni fa, in un rapporto che avvertiva di “significativi danni strutturali”.

Un team federale di scienziati e ingegneri sta conducendo un’indagine preliminare sul sito e determinerà se verrà avviata un’indagine completa su ciò che ha causato il crollo dell’edificio.

Il National Institute of Standards and Technology ha anche indagato su disastri come il crollo delle Torri Gemelle l’11 settembre, la devastazione dell’uragano Maria a Porto Rico e un incendio in una discoteca nel Rhode Island che ha ucciso 100 persone.

Le indagini precedenti impiegavano anni per essere completate.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, frecce sinistra e destra per la ricerca, frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 1 minuto 28 secondi

Come è esploso improvvisamente un condominio a Miami Beach che ha resistito agli uragani per decenni?

ABC / filo

READ  Le pubblicità del petrolio dimenticate che ci parlavano del cambiamento climatico non erano niente | ambiente