Assisi

Assisi, ricchezza storica e spirituale

La città di Assisi è una delle più famose città italiane ad aver mantenuto praticamente intatto l’aspetto medievale, evidente nei suoi borghi, nelle sue piazze e nei suoi edifici. Caratterizzata per il panorama spettacolare che mostra il monte Subasio, visitare Assisi è come fare un viaggio in un passato ricco di storia.

È anche famosa per il turismo religioso, in particolare per i pellegrinaggi alla Basilica di San Francesco d’Assisi, che ogni anno accoglie migliaia di fedeli per la celebrazione del perdono di Assisi.

La ricchezza di Assisi non si ferma solo all’aspetto religioso, ma è anche e soprattutto storica. In precedenza fondata dagli umbri, dopo poco tempo divenne un insediamento romano, nel 545 finì sotto il controllo dei Goti, e successivamente sotto quello dei Longobardi. Dell’insediamento romano rimangono varie testimonianze, tra le quali l’anfiteatro romano, del quale resta qualche muro.

Dalle sue mura sono state ricavate alcune costruzioni e case in epoca medievale, distruggendone la maggior parte.

Luogo di pellegrinaggio

Durante il medioevo Assisi divenne un comune indipendente, nonché uno dei più grandi luoghi di pellegrinaggio per quanto riguarda la fede cristiana grazie a San Francesco d’Assisi e a Santa Rita da Cascia.

Il fervente interesse per la fede ha fatto sì che ad Assisi venissero edificate alcune delle basiliche più belle del territorio italiano.

Da segnalare sono la già citata Basilica di San Francesco d’Assisi, oltre alla Basilica di Santa Chiara, caratterizzata dal grande spiazzo sul davanti e dall’utilizzo di pietra bianca per la sua costruzione, e la Basilica di Santa Maria degli Angeli, ricostruita sulla base dell’originale dopo il terremoto nel 1832.

Se vi interessano i borghi medievali e barocchi o amate l’architettura religiosa, o semplicemente siete interessati ad un pellegrinaggio, visitare Assisi è un’esperienza che va assolutamente fatta almeno una volta nella vita.

About the author