brand design

Il brand design come processo dinamico per la comunicazione aziendale

Quando parliamo di brand teniamo in considerazione diverse cose, perché la costruzione del brand è un processo molto più complesso di quanto possa apparire. Costruire un brand significa comunicare ad un pubblico di riferimento l’insieme dei valori condivisi che si riferiscono ad una realtà. La comunicazione deve essere semplice e chiara, perché il messaggio possa arrivare a tutti con estrema efficacia. Ma costruire un brand che cosa significa esattamente? Oltre all’elemento comunicativo dei valori che deve comunicare, la costruzione di un brand non può prescindere dal processo di brand design. Anche questo procedimento è molto importante, perché spinge a riflettere su che cosa veramente può connettere con le persone. È un lavoro necessario per definire quella che comunemente viene definita come la brand identity, con la quale un marchio vuole posizionarsi sul mercato.

La costruzione del naming dell’azienda

Se ti rivolgi a degli esperti, come quelli di un’agenzia comunicazione Perugia, puoi farti aiutare anche per ciò che riguarda il naming dell’azienda. Si tratta in particolare di trovare un nome che possa essere allo stesso tempo originale e incisivo, ma che possa porsi anche come facilmente comprensibile dal pubblico.

Di solito la decisione del naming viene effettuata tramite un processo di brain storming. Per esempio una tecnica che si può utilizzare è quella delle mappe mentali. Si procede scrivendo tutte le parole che vengono in mente e che possono avere relazioni con il brand, con i suoi valori e con le emozioni.

In questo modo si possono anche selezionare sinonimi e contrari che possono rappresentare dei nomi con un certo effetto.

La creazione del logo

Molto importante, come il trovare il nome per un’azienda, è anche la fase della creazione del logo. Anche in questo caso bisogna puntare su un processo di comunicazione che sia semplice e in grado di distinguersi dai competitor.

È molto importante nel processo di brand design, quando si procede alla creazione di un logo, cercare di fare in modo che esso sia adattabile ad ogni situazione. Ricordati sempre che il logo rappresenta il punto di riferimento della tua azienda, quindi deve adattarsi ai biglietti da visita, alla carta intestata, ad essere rappresentato anche su manifesti e cartelloni.

L’importanza della strategia di posizionamento del brand

Brand design vuol dire creare un logo e un nome aziendale che siano adatti con le loro caratteristiche a portare avanti una strategia di posizionamento del brand attraverso i vari canali di distribuzione.

Ma per arrivare a questo obiettivo bisogna innanzitutto individuare quelle che in gergo tecnico vengono chiamate le buyer personas. Queste ultime corrispondono al ritratto del cliente tipo dell’azienda con tutte le caratteristiche che lo possono contraddistinguere.

Questa definizione è molto importante, perché si possono individuare più facilmente i bisogni dell’utente e si possono intercettare le sue necessità. In questa maniera, dopo aver identificato i principali competitor, è possibile attuare delle strategie di comunicazione più adatte a rendere più interessanti i prodotti e i servizi che una determinata azienda immette sul mercato.

Il processo di costruzione della brand identity richiede sempre analisi e voglia di confrontarsi. Non può essere definito come un processo statico, ma, al contrario, è qualcosa di estremamente dinamico, che passa attraverso il porsi tante domande.

Più ci si interroga e più si è capaci di rimettersi in discussione, per agire nei punti in cui eventualmente non si è tentato abbastanza.

Tutto questo è essenziale, senza dimenticare in ogni momento quale può essere l’interazione con il proprio brand di riferimento. L’obiettivo principale deve essere quello di riuscire a costruire un rapporto diretto con il pubblico, per fare in modo che la comunicazione aziendale possa arrivare nella forma migliore possibile.

About the author